You are here: Home » Degree programme.

Società e cultura

Corso di Laurea in ECONOMIA AZIENDALE E MANAGEMENT

Dipartimento di Economia "Marco Biagi"



  • Course in brief
  • Admission requirements
  • Prospects
  • Overview
  • Learning outcomes
  • Contacts

Study plan

Il corso di laurea in Economia aziendale e management (CLEAM) offre una formazione coerente alle esigenze di imprese commerciali, industriali e finanziarie, della libera professione, di organizzazioni no-profit e di percorsi imprenditoriali autonomi.

Le conoscenze e le competenze acquisite dai laureati nel corso degli studi possono infatti essere adattate in modo flessibile ad una pluralità di collocazioni ed esigenze provenienti dal mondo del lavoro. In particolare, il progetto formativo prevede oltre all'acquisizione delle conoscenze economiche, aziendali, giuridiche e matematico-statistiche di base, anche l'acquisizione di conoscenze e strumenti di base necessari a ruoli gestionali all'interno delle organizzazioni e allo sviluppo dell'imprenditorialità.
Il tessuto economico e finanziario nazionale e, in particolare, regionale, costituito da realtà molto dinamiche con una forte propensione all'internazionalizzazione e all'innovazione e caratterizzato dall'emergere di numerose start up innovative e tradizionali, è, da sempre, attento nella ricerca di figure professionali dotate delle abilità rese necessarie dall'evoluzione dell'ambiente economico e sociale in cui vivono. Proprio al fine di consentire scelte funzionali al soddisfacimento delle preferenze individuali e, allo stesso tempo, coerenti con le richieste del mondo del lavoro, il percorso di laurea offre la possibilità agli studenti di acquisire competenze diversificate in ambito organizzativo, manageriale, amministrativo e finanziario.
Il corso di laurea prevede l'applicazione delle conoscenze apprese attraverso lo svolgimento di attività esterne mediante stage e tirocini formativi presso aziende, banche, studi professionali ed organizzazioni sia pubbliche sia private, nazionali ed internazionali. Il tirocinio, della durata di circa due mesi, è svolto sotto la supervisione di un tutor universitario e di un tutor aziendale e prevede la stesura di una relazione indispensabile per il conseguimento del titolo di studio.

Nel corso del primo anno e della prima parte del secondo si acquisisce una solida preparazione di base delle discipline economiche, giuridiche, matematico-statistiche ed aziendali. Nei restanti tre semestri il percorso formativo è strutturato per sviluppare conoscenze e competenze specifiche in diversi ambiti disciplinari funzionali alla formazione manageriale. Il corso di laurea ha definito alcune filiere didattiche che coordinano i contenuti dei differenti insegnamenti, eliminano sovrapposizioni o gap di contenuti e guidano lo studente in un percorso di apprendimento strutturato. I processi didattici sono progettati in modo da legare i differenti corsi non solo in termini di sequenza ma di utilizzo sinergico dei contenuti e delle conoscenze apprese in modo che esse si consolidino e si amplino attraverso l'applicazione ad ambiti economico-differenti.

Lo studente, tenuto conto dei propri interessi e delle proprie attitudini e, non ultimo, delle proprie aspirazioni professionali, potrà approfondire le tematiche necessarie. Sin dal secondo anno, lo studente può effettuare alcune scelte che, all'interno di un progetto formativo unitario, permettono di caratterizzare la propria formazione e renderla più coerente ai propri obiettivi. In questa prospettiva, egli può approfondire gli strumenti e i modelli alla base delle decisioni manageriali, gli aspetti amministrativi, di programmazione e controllo, di marketing, organizzativi, giuridico-fiscali, finanziari legati al management delle imprese oppure approfondire aspetti più specificamente legati al management degli intermediari finanziari e ai mercati finanziari e azionari.

Grazie agli strumenti metodologici forniti e alle numerose esperienze applicative condotte durante il corso, i laureati in Economia aziendale e Management sono in grado di individuare e risolvere i principali problemi che si presentano nella gestione aziendale e di applicare le conoscenze acquisite in diversi ambiti professionali. Grande attenzione è dedicata alle competenze trasversali e alle abilità relazionali che, sviluppate in occasione delle differenti attività formative, consentono di comunicare ed interagire efficacemente con gli interlocutori aziendali. I laureati, dotati delle conoscenze e competenze per affrontare le differenti tematiche e i vari ambiti della gestione, possono validamente proseguire verso lauree magistrali più specialistiche o, compatibilmente con la formazione acquisita, inserirsi nel mondo del lavoro trovando spazi occupazionali in imprese di diverse dimensioni, in società di consulenza, in gruppi bancari e società finanziarie, in studi professionali (di commercialisti, consulenti del lavoro, consulenti fiscali, ecc.), in istituzioni pubbliche e no-profit oppure dando vita a esperienze imprenditoriali personali.

Conoscenze richieste per l´accesso;

Per essere ammessi al Corso di laurea in Economia Aziendale e Management occorre essere in possesso dei titoli di studio previsti dalla normativa vigente in materia.
Sono inoltre richieste e verificate, mediante un test d'ingresso, le capacità di ragionamento logico, competenza nella comprensione di testi in lingua italiana e le conoscenze di base di matematica.

L'esito della verifica non preclude l'iscrizione e può comportare l'attribuzione di obblighi formativi aggiuntivi da soddisfare entro il primo anno di corso, come dettagliato nel Regolamento didattico del corso di studio.

Modalità di ammissione

Il corso di laurea in Economia aziendale e management è a numero programmato e prevede il TOLC-E (Test On Line CISIA) come titolo necessario per partecipare alle selezioni.
Per accedere al corso è necessario seguire alcuni passi:
1. iscriversi al Test TOLC-E e sostenerlo nella data e nella sede prescelta;
2. iscriversi alla selezione prevista dal bando per essere inseriti nella graduatoria
3. attendere l'esito delle graduatorie e poi effettuare l'immatricolazione
Le informazioni in dettaglio su tutti i passi da seguire per iscriversi al corso sono contenute nel bando di ammissione.
Il corso prevede che lo studente sostenga il TOLC-E. Per sostenere il TOLC-E è necessario registrarsi sul Portale del Cisia e iscriversi al test.
Lo studente può sostenere il TOLC-E presso qualsiasi università aderente al CISIA.
La prova consiste nel rispondere a 36 quesiti, suddivisi nelle seguenti aree:
-Logica: 13 quesiti, per rispondere ai quali sono dedicati 30 minuti
-Comprensione verbale: 10 quesiti, per rispondere ai quali sono dedicati 30 minuti
-Matematica: 13 quesiti, per rispondere ai quali sono dedicati 30 minuti
La durata totale della prova è quindi di 90 minuti. I tempi parziali e totali sopra descritti sono prescrittivi. Per ciascun quesito il testo propone 5 risposte (A,B,C,D,E), una sola delle quali è esatta. Il punteggio attribuito è il seguente:
1 punto se la risposta è esatta
0 punti se manca la risposta
-0.25 punti se la risposta è sbagliata
Il punteggio massimo attribuibile alla prova è di 36 punti.

Il Dipartimento di Economia Marco Biagi organizza il test TOLC-E a partire dal mese di febbraio 2020.
Vista la situazione attuale legata al COVID19 il Dipartimento ha aderito alla modalità di test a distanza denominata TOLC@Casa.
Le date previste sono disponibili al link https://www.economia.unimore.it/site/home/didattica/corsi-di-laurea/tolc-e-per-lammissione-ai-corsi-di-laurea-triennale.html
Gli studenti e le studentesse, prima di prenotarsi, dovranno assicurarsi di avere a disposizione i dispositivi necessari elencati nel Regolamento di utilizzo del TOLC@CASA per studenti e studentesse e di poter allestire la stanza in cui sosterranno il test come indicato dal documento Configurazione stanza TOLC@CASA, prove ed esigenze di rete. Coloro che si iscriveranno dovranno prendere visione e accettare questi documenti durante la fase di prenotazione.
Lo strumento migliore per capire se la connessione internet e il computer siano adatti per sostenere il TOLC@CASA è svolgere le simulazioni TOLC nell'area esercitazione e posizionamento.
Nell'area dedicata ai TOLC sul sito del CISIA sono disponibili le informazioni sui vari passaggi:
- Cos'è il TOLC;
- Come iscriversi al TOLC;
- Regolamenti TOLC;
- Esercitazioni TOLC;
- Il giorno del TOLC.
È importante ricordare che per poter sostenere il test è necessario aver caricato nell'area riservata TOLC, in Gestione prenotazioni, il documento di riconoscimento entro le ore 10 del giorno precedente al TOLC@CASA (entro le ore 10 del venerdì se il TOLC è il lunedì) e aver caricato la foto in Visualizza/modifica dati personali.
Dopo aver sostenuto il TOLC-E (in qualsiasi modalità), per partecipare alla selezione è necessario registrarsi sul sito di Ateneo (Esse3) seguendo le modalità e i termini perentori indicati nel bando di ammissione.
La selezione non prevede ulteriori prove ma consiste unicamente nell'inserimento nella graduatoria di merito per l'accesso al Corso di studio, sulla base del punteggio TOLC-E ottenuto.
Agli studenti ammessi che ottengono nell'area di Matematica del TOLC un punteggio uguale o inferiore a 4/13 è assegnato un debito formativo che dovrà essere assolto entro luglio 2021. Solo dopo aver assolto tale debito si potrà sostenere l'esame di Matematica generale e finanziaria, previsto nel primo anno di corso. Coloro che non assolveranno il debito entro settembre 2021 verranno iscritti nell'anno accademico 2021/22 al primo anno di corso come "ripetenti".

Esperto contabile e addetto/quadro/manager amministrazione e alla finanza

Function in a job context:

I laureati in Economia Aziendale e Management, grazie alla solida preparazione statistico-matematico-giuridica di base, alle conoscenze e competenze economico-aziendali e alla specifica preparazione in Economia aziendale, Bilancio, Programmazione e controllo, Finanza aziendale, Diritto del Lavoro e Diritto Tributario sono in grado di assumere responsabilità operative in imprese di qualunque tipo nell'ambito dell'area amministrazione e finanza ovvero avviarsi alla professione di Esperto Contabile.

Skills associated with function:

Le competenze associate sono:
- competenze relative a contabilità, Bilancio e Economia aziendale
- competenze relative a finanza d'impresa, analisi finanziaria, analisi dei bilanci, analisi del fabbisogno finanziario;
- competenze di diritto del Lavoro, Diritto Tributario
- competenze di programmazione e controllo;
- conoscenze generali riguardanti le principali funzioni aziendali, con una particolare riferimento agli aspetti organizzativi, di gestione del personale, commerciali, gestione del debito

Job oppotunities:

Addetti operativi di funzioni amministrative delle imprese
Assistenti di quadri direttivi e dirigenti in aree specialistiche e di staff
Inserimento nei quadri di imprese di consulenza manageriale, fiscale, e del lavoro.

Figure junior e di supporto a quadri direttivi e dirigenti d’azienda

Function in a job context:

I laureati in Economia Aziendale e Management si inseriscono come profili junior in uno degli ambiti della gestione aziendale a supporto di figure più esperte, svolgendo:
- funzioni di pianificazione e controllo
- funzioni contabili-amministrative
- funzioni di tesoreria e di finanza
- funzione di gestione della logistica
- funzioni organizzative e di gestione del personale
- funzioni commerciali e di marketing

Skills associated with function:

Le funzioni citate richiedono laureati in possesso di una solida preparazione statistico-matematico-giuridica di base, conoscenze e competenze economico-aziendali, strumenti e modelli di valutazione e decisione per poter affrontare i principali problemi che si presentano nella gestione e direzione aziendale. Le funzioni indicate richiedono competenze di base di
- amministrazione e finanza;
- programmazione e controllo;
- analisi competitiva;
- organizzazione e gestione delle risorse umane;
- gestione delle imprese;
- giuslavoristiche e fiscali;
- analisi dei dati
- analisi della struttura e del funzionamento dei mercati finanziari e creditizi;
- analisi degli investimenti e gestione e reperimento delle fonti finanziarie esterne;

Job oppotunities:

All’ingresso nel mondo lavorativo, i laureati di Economia Aziendale e Management possono aspirare al ruolo di impiegati e assistenti a quadri direttivi nell’ambito delle Direzioni specialistiche o della Direzione Generale, inserendosi nelle posizioni iniziali dei percorsi di crescita manageriale. I ruoli indicati si riferiscono a imprese commerciali, industriali, di servizi, a intermediari finanziari , banche e società di assicurazione, società di consulenza, imprese pubbliche, studi professionali (commercialisti, tributari, consulenti del lavoro) e altre organizzazioni non profit.

Profilo junior in funzioni operative (front e back office) e assistente a quadri direttivi in banche e intermediari finanziari

Function in a job context:

I laureati in Economia Aziendale e Management, grazie alla solida preparazione statistico-matematico-giuridica di base, alle conoscenze e competenze economico-aziendali, agli strumenti e modelli di valutazione e decisione e alle conoscenze in materia di Economia e Gestione delle banche, Economia degli intermediari finanziari, Economia del mercato mobiliare e Credito e Finanza sostenibile sono in grado di assumere responsabilità operative in intermediari bancari ed assicurativi, in particolare nel settore dei servizi creditizi, finanziari e in quello commerciale, nell’ambito dei processi di affidamento, nella consulenza alla clientela retail e nelle attività di controllo interno e nelle attività di Direzione Generale.

Skills associated with function:

Le competenze associate sono:
- competenze relative a finanza d'impresa, analisi finanziaria, analisi dei bilanci, analisi del fabbisogno finanziario;
- struttura e funzionamento dei mercati finanziari, struttura e funzionamento degli intermediari finanziari e delle banche, prodotti e servizi finanziari di investimento, finanziamento e pagamento, attività delle banche (filiali di banche, uffici di direzione generale, uffici specialistici, ecc.);
- conoscenze generali riguardanti le principali funzioni aziendali, con una particolare riferimento agli aspetti contabili, di programmazione e controllo, organizzativi, di gestione del personale, giuridici e fiscali

Job oppotunities:

Addetti operativi di funzioni specialistiche e generali degli intermediari finanziari
Assistenti di quadri direttivi e dirigenti in aree specialistiche, commerciali e di Direzione generale
Addetti nelle reti distributive (front e back-office) in banche, assicurazioni e intermediari finanziari
Addetti alla produzione di contratti, alla consulenza o alla vendita
Personale amministrativo
Promotori e agenti in attività finanziaria

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT)

  1. Segretari amministrativi e tecnici degli affari generali (3.3.1.1.1)
  2. Contabili (3.3.1.2.1)
  3. Economi e tesorieri (3.3.1.2.2)
  4. Tecnici dell'acquisizione delle informazioni (3.3.1.3.1)
  5. Intervistatori e rilevatori professionali (3.3.1.3.2)
  6. Tecnici dell'organizzazione e della gestione dei fattori produttivi (3.3.1.5.0)
  7. Tecnici della gestione finanziaria (3.3.2.1.0)
  8. Tecnici del lavoro bancario (3.3.2.2.0)
  9. Periti, valutatori di rischio e liquidatori (3.3.2.4.0)
  10. Agenti di borsa e cambio, tecnici dell’intermediazione titoli e professioni assimilate (3.3.2.5.0)
  11. Tecnici dei contratti di scambio, a premi e del recupero crediti (3.3.2.6.1)
  12. Tecnici della locazione finanziaria (3.3.2.6.2)
  13. Approvvigionatori e responsabili acquisti (3.3.3.1.0)

Il Corso di Laurea in Economia Aziendale e Management si propone l'obiettivo di formare laureati che dispongano delle conoscenze, dei modelli, degli strumenti e delle competenze manageriali necessarie per l'avvio di una carriera nell'ambito della direzione di imprese o altri enti e organizzazioni e che siano in grado di affrontare i problemi aziendali con visione globale, interdisciplinare ed integrata.
I laureati del corso di laurea in Economia Aziendale e Management:
- devono acquisire una solida preparazione metodologica e applicativa di base nelle discipline aziendali, economiche, statistico-matematiche e giuridiche;
- devono possedere un'adeguata conoscenza delle discipline economico-aziendali che rappresentano il nucleo fondamentale della gestione delle imprese, declinata sia per aree di attività (rilevazione, gestione, organizzazione, controllo), sia per tipologie di imprese (manifatturiere, commerciale, di servizi, finanziarie) per poter comprendere e interpretare criticamente il contesto economico e giuridico nel quale operano e le logiche di funzionamento interno delle organizzazioni.
- devono avere una conoscenza ampia delle principali tematiche della gestione aziendale e acquisire un linguaggio tecnico in grado di comprendere e comunicare efficacemente all'interno di contesti economico-aziendali; a ciò si aggiunge il possesso di adeguate abilità comunicative personali;
- devono sapere applicare gli strumenti e le conoscenze appresi all'attività delle imprese, sviluppando la capacità di inquadrare e risolvere i problemi al fine di governare i processi di programmazione e controllo della gestione aziendale, il corretto funzionamento dei sistemi informativi, i processi di comunicazione delle aziende nei confronti degli stakeholder, i sistemi di controllo interni (revisione interna) ed esterni (revisione esterna) per la tutela degli interessi istituzionali.
Il risultato finale del percorso formativo è un laureato che si caratterizza per un insieme di conoscenze e competenze amministrative, finanziarie, commerciali, organizzative e giuridiche che possono essere adattate in modo flessibile ad una pluralità di esigenze provenienti dal mondo del lavoro con riferimento a imprese di ogni tipo e dimensione, banche e gruppi bancari, intermediari finanziari, imprese pubbliche e sociali.

Il percorso formativo si articola su un insieme di insegnamenti obbligatori che sono finalizzati a costituire le basi di conoscenza del laureato di Economia aziendale e Management. Successivamente, a partire dalla seconda parte del corso di laurea, sono previsti alcuni panieri di insegnamenti che permettono al laureato di approfondire maggiormente alcune tematiche, coerentemente alle proprie aspirazioni professionali e ai propri interessi, senza, tuttavia, rischiare di perdere elementi fondanti delle conoscenze economico-aziendali.

All'interno del percorso obbligatorio ci sono insegnamenti nell'ambito giuridico (pubblico, privato, commerciale, tributario), aziendale (bilancio, gestione delle imprese, intermediari finanziari, banca e finanza), economico (microeconomia, macroeconomia, finanza pubblica), matematico-statistico oltre alle conoscenze di informatica e lingua inglese.

Gli insegnamenti che devono essere scelti dagli studenti, attraverso opzioni molto limitate, appartengono all'ambito giuridico-aziendale (banca e finanza, marketing, organizzazione, contabile).

Il corso di laurea, in relazione agli obiettivi specifici di formazione professionale ed agli sbocchi occupazionali, prevede l'applicazione delle conoscenze apprese attraverso lo svolgimento obbligatorio di tirocini formativi presso aziende ed organizzazioni pubbliche e private, nazionali ed internazionali.

Autonomia di giudizio

Il Corso di Laurea in Economia Aziendale e Management, attraverso le conoscenze, gli strumenti e le competenze pratiche e operative fornite per sviluppare l'analisi e le riflessioni in ambito economico e gestionale, permette l'acquisizione e lo sviluppo di una propria autonomia di giudizio, per cui il laureato:
- è in grado di raccogliere, analizzare e interpretare le informazioni relative all'ambiente esterno e all'ambiente interno d'azienda, con particolare attenzione agli ambiti gestionali, organizzativi, amministrativi e finanziari;
- è in grado di cogliere situazioni e problemi aziendali e formulare e formalizzare giudizi propri;
- ha le conoscenze necessarie per inquadrare e risolvere i principali problemi che si presentano nella gestione aziendale attraverso l'impiego di adeguate metodologie e modelli di valutazione.

L'autonomia di giudizio viene sviluppata e verificata mediante esercitazioni, seminari, preparazione di elaborati e, in occasione dell'attività di tirocinio, tramite la predisposizione della relazione in vista della prova finale.

Abilità comunicative

Il Corso di laurea in Economia Aziendale e Management permette l'acquisizione di competenze e strumenti per lo sviluppo di adeguate abilità comunicative e relazionali.
In particolare, il laureato:
- sa esprimere concetti e argomentare, utilizzando opportunamente la terminologia tecnico-economica, sia con interlocutori esperti che non esperti della materia;
- sa comunicare con efficacia informazioni, idee, problemi e soluzioni con riferimento a fenomeni e situazioni aziendali;
- sa comunicare nell'ambito di una trattativa commerciale, sindacale o di dialogo sociale;
- sa redigere una relazione scritta su argomenti di natura economico-gestionale, così come sa esporlo a voce utilizzando le tecniche multimediali.

Le abilità comunicative sono incoraggiate e sviluppate in occasione delle attività formative che prevedono, anche attraverso il lavoro di gruppo, la preparazione di relazioni scritte e la loro esposizione orale con l'ausilio di strumenti informatici. L'acquisizione delle abilità comunicative è prevista, inoltre, in occasione dello svolgimento del tirocinio e tramite l'attività svolta dallo studente per la preparazione e discussione con il proprio tutor (relatore) la relazione finale.

Al fini di sviluppare e consolidare la conoscenza della lingua inglese e, in particolare, la padronanza del linguaggio specialistico relativo alle materie economiche ed aziendali, sono previste apposite attività formative con relativa prova di verifica.

Capacità di apprendimento

Al termine del percorso formativo, il laureato in Economia Aziendale e Management ha sviluppato e consolidato le abilità di apprendimento necessarie per affrontare ulteriori studi universitari e post-universitari con un alto grado di autonomia. Lo sforzo profuso nei singoli insegnamenti per consolidare un metodo di organizzazione dei contenuti e di apprendimento contribuisce alle capacità di apprendimento degli studenti. Le capacità di apprendimento sono conseguite nel percorso di studio nel suo complesso e valutate attraverso forme di verifica continua durante le attività formative. Esercitazioni, lavori di gruppo, elaborati di carattere individuale mettono alla prova le capacità di comprensione e di approfondimento di singoli temi, di analisi critica e di confronto.

Risultati di apprendimento attesi: conscenza e comprensione, capacita' di applicare conoscenza e comprensione

Economica

Conoscenza e comprensione

I corsi introduttivi di area economica forniscono agli studenti gli elementi fondamentali per comprendere i meccanismi di funzionamento delle moderne economie di mercato. Le conoscenze di base di area microeconomica riguardano il comportamento dei consumatori e delle imprese, la formazione dei prezzi, le varie forme di mercato (concorrenza, monopolio, oligopolio), la teoria dei giochi, l’equilibrio generale, il concetto di efficienza e i fondamenti della finanza comportamentale.
Nell'ambito macroeconomico, le conoscenze di base riguardano il reddito nazionale, la disoccupazione, l’inflazione, il ciclo economico, gli scambi con l’estero e il ruolo della politica fiscale e monetaria. Infine, nell'ambito della scienza delle finanze le conoscenze fondamentali riguardano le forme di fallimento del mercato ed il ruolo dell’intervento pubblico per contrastarle, il bilancio dello Stato ed i suoi effetti sull'economia, gli effetti distorsivi e distributivi delle imposte e la struttura dettagliata del sistema tributario italiano.

Capacita' di applicare conoscenza e comprensione

Gli studenti dovranno essere in grado di applicare gli strumenti analitici appresi nell’interpretazione dei fenomeni economici oggetto di dibattito. Verranno sviluppate le capacità di risolvere problemi di ottimizzazione e di scelta dei soggetti economici, sia con strumenti matematici che con rappresentazioni grafiche, di ragionare in termini di vincolo di bilancio e costo opportunità, di saper interpretare il senso ed il ruolo dell’intervento pubblico in un contesto micro o macro, in determinati casi anche con un’adeguata e semplice formalizzazione, di saper leggere con spirito critico documenti di enti pubblici o privati di contenuto economico, di sapere dove trovare e come elaborare i dati necessari per studiare un certo problema economico.

Aziendale

Conoscenza e comprensione

I corsi introduttivi hanno l’obiettivo di sviluppare negli studenti la conoscenza di alcuni temi fondamentali dell’economia aziendale, così che essi possano disporre delle principali chiavi di lettura dei fenomeni riferibili alla vita delle aziende di produzione industriale e dei servizi. Sono fornite le conoscenze di base nell'ambito della rilevazione contabile del bilancio, della gestione strategica d’impresa, il posizionamento competitivo, i sistemi e intermediari finanziari, i mercati finanziari, con i primi riferimenti anche ai concetti essenziali dell’organizzazione, del marketing, della finanza e delle altre funzioni aziendali.
Agli insegnamenti di base si aggiungono due insegnamenti obbligatori: Bilancio e Economia e gestione delle Banche.
L'insegnamento dedicato al Bilancio fornisce un approfondimento del Bilancio e delle metodologie di valutazione che consolidano quanto appreso in materia di contabilità nel corso di Economia Aziendale. Sul tema del Bilancio e dell'analisi del bilancio è dedicata ulteriore attenzione nell'ambito della Finanza per approfondire ulteriormente dette conoscenze.
Il corso dedicato all'Economia e Gestione delle Banche applica molteplici dei concetti appresi nei corsi di base alla gestione delle banche, approfondendo le specificità che caratterizzano gli intermediari creditizi, la regolamentazione e la vigilanza per le banche, la gestione del credito, il bilancio bancario, i prodotti di investimento e di finanziamento offerti dalle banche.
I panieri di insegnamenti contengono approfondimenti specifici di attività o di aree funzionali delle imprese.
Un primo paniere, non di ambito aziendale, contiene l'insegnamento di Diritto del Lavoro e un insegnamento relativi a Principi e logiche delle decisioni manageriali, entrambi descritti nelle aree disciplinari di pertinenza.
Un secondo paniere contiene, in ambito aziendale, l'insegnamento di Programmazione e controllo che fornisce le conoscenze relative alle metodologie e alle modalità dei processi di pianificazione e controllo delle aziende, alla formazione dei budget e alla programmazione economico-finanziaria . Il corso di Credito e Finanza sostenibile fornisce conoscenze sulle differenti modalità di copertura del fabbisogno finanziario delle imprese e sulle tecniche e gli strumenti di finanza alternativa in grado di soddisfare la domanda di credito proveniente da imprese con particolari fabbisogni finanziari e con caratteristiche non standard.
Un terzo paniere contiene insegnamenti che forniscono conoscenze relative alla corporate finance, alle metodologie con cui si conduce l’analisi finanziaria delle imprese e al capital budgeting, ai principali strumenti di mercato, il funzionamento delle negoziazioni sui mercati regolamentati e i principi di valutazione del valore delle attività mobiliari e, infine, conoscenze di etica, responsabilità sociale d'impresa e relative alle potenzialità e all'attività sociale posta in essere dalle imprese.
Un ultimo paniere è dedicato alle conoscenze relative all'organizzazione aziendale e ai principali processi produttivi, amministrativi e commerciali delle aziende, alla gestione delle risorse umane e al comportamento di mercato delle imprese, con particolare riferimento alla gestione delle leve operative di marketing;

Capacita' di applicare conoscenza e comprensione

Negli insegnamenti di base gli studenti apprendono i concetti e il linguaggio dell'analisi aziendale e cominciano a sviluppare un primo senso critico per l’interpretazione dei fenomeni di impresa. Nei diversi ambiti disciplinari dell’economia aziendale gli studenti acquisiscono competenze per comprendere la metodologia contabile, operare valutazioni di convenienza economica, analizzare i lineamenti fondamentali di settori e mercati, valutare il legame tra risorse d’impresa e vantaggio competitivo, capire il funzionamento di base dei mercati finanziari e delle banche, riconoscere le modalità di utilizzo di servizi e prodotti bancari e dei principali strumenti finanziari.
Il percorso di apprendimento fornisce in ambito aziendale, le competenze fondamentali di analisi e progettazione organizzativa, di analisi del mercato e dei segmenti di clientela target a cui fornire risposte in termini di corretto marketing mix di prodotto, pricing, distribuzione e strategie comunicative, di pianificazione dell’attività aziendale, di individuazione dei corretti obiettivi e di misurazione della performance aziendale, di analisi e di valutazione dell’equilibrio finanziario dell’impresa attraverso l’analisi di bilancio, di misurazione e comprensione della dinamica finanziaria e di gestione dei rischi. A ciò si aggiungano le competenze fondamentali di gestione bancaria, di interpretazione regolamentare, di valutazione del merito creditizio delle imprese, di valutazione degli strumenti di mercato, di negoziazione degli strumenti finanziari all’interno dei mercati regolamentati e di interpretazione dei report specialistici predisposti dagli analisti.
La capacità di applicazione delle conoscenze acquisite è sviluppata attraverso numerose attività: attraverso la riflessione critica sui testi proposti per lo studio individuale, attraverso lo svolgimento di casi aziendali in aula ed esercitazioni pratiche nell'ambito dei vari insegnamenti. Alcuni insegnamenti prevedono, nelle prove di verifica, lo svolgimento e discussione di brevi casi aziendali. Inoltre, l'attività di tirocinio obbligatorio prevista dal percorso formativo consente agli studenti di sperimentare in modo reale le conoscenze acquisite e, non ultimo, le proprie abilità all’interno di un’impresa.

Statistico-matematica

Conoscenza e comprensione

Le conoscenze matematiche di base riguardano tre principali ambiti: algebra lineare (calcolo matriciale e risoluzione di sistemi di equazioni lineari), calcolo (calcolo differenziale per funzioni di una e due variabili e calcolo integrale), matematica finanziaria (capitalizzazione e attualizzazione, rendite, ammortamenti, investimenti e finanziamenti in condizioni di certezza).
Le conoscenze statistiche di base riguardano la statistica descrittiva (distribuzioni, indici di posizione, indici di variabilità), la teoria della probabilità (variabili casuali discrete e continue, momenti, teoremi limite), l’inferenza statistica (campioni e distribuzioni campionarie, teoria degli stimator, test di ipotesi) e il modello di regressione lineare semplice.
L’insegnamento di Principi e modelli per le decisioni manageriali approfondisce i principi logico-metodologici e modelli applicativi per le valutazioni e decisioni finanziarie in ambito aziendale. In particolare, esso approfondisce i principi di arbitraggio, legge del prezzo unico, di conservazione del valore, di dinamica del valore, di additività del valore e di razionalità economica nelle valutazioni e nelle decisioni. Riprendendo concetti e conoscenze sviluppati in altri insegnamenti esso approfondisce il concetto di modello, di progetto e di azienda, il concetto di equilibrio, disequilibrio e di creazione di valore e di rendimento e di costo del capitale. Fra gli strumenti utilizzati, figurano la funzione DCF, il valore attuale netto (VAN), il Value Added (Net Future Value), il Residual Income e l’Economic Value Added, il Profitability Index (Benefit-Cost Ratio) e il Time-Weighted Rate of Return (TWRR).

Capacita' di applicare conoscenza e comprensione

Capacità di utilizzare del linguaggio simbolico matematico e statistico nello studio e nella formalizzazione dei problemi economici, finanziari ed aziendali; capacità di applicare gli strumenti matematici nell’analisi e nell’ottimizzazione dei processi economici, finanziari ed aziendali; capacità e di individuare un adeguato modello statistico per la rappresentazione di dati e di utilizzare le principali distribuzioni di probabilità, capacità di eseguire test statistici e di stimare un modello di regressione lineare semplice.
Le competenze legate agli insegnamenti più specialistici riguardano l’applicazione della matematica finanziaria e attuariale in campo aziendale attraverso la capacità di determinare e scegliere gli indicatori di rendimento più adeguati e applicare la corretta metodologia per le valutazioni di convenienza e di ottimizzazione delle scelte aziendali. Le conoscenze vengono applicate attraverso l'implementazione su Excel di alcuni dei modelli (modello del portafoglio replicante (benchmark), Free Cash Flow/after-tax WACC, Capital Cash Flow/pre-tax WACC, Residual Income (Economic Value Added), dei dividendi potenziali (Modigliani e Miller II).



Giuridica

Conoscenza e comprensione

I corsi introduttivi mirano a fornire allo studente una serie di nozioni e di strumenti conoscitivi elementari del fenomeno giuridico il cui apprendimento risulta propedeutico allo studio delle diverse materie della medesima area che verranno impartite negli anni successivi ed utile per ogni insegnamento, anche di natura extra giuridica, che a quelle nozioni faccia esplicito od implicito riferimento. In quest’ottica, pertanto, sono fornite conoscenze di base relative alla teoria generale del diritto, al sistema delle fonti ed alla struttura costituzionale dello Stato, alle regole fondamentali che presiedono ai rapporti tra soggetti privati (diritti, obblighi e responsabilità degli operatori economici e sociali), alla disciplina giuridica dell’impresa, dei titoli di credito e delle società.
Completano questo ambito l’approfondimento delle conoscenze del diritto tributario e dell’ambito fiscale della gestione aziendale, dove si acquisiscono le conoscenze basilari della materia che consentono allo studente di comprendere le ragioni che giustificano ed i meccanismi che regolano l'imposizione, nonché i principali tributi del nostro ordinamento fiscale, e del diritto del lavoro e della gestione dei rapporti con i propri dipendenti e altri collaboratori dell’azienda, con l'approfondimento delle conoscenze del diritto del lavoro, dei principali schemi contrattuali di riferimento, dell'inquadramento giuridico del lavoro, dei contratti di lavoro, delle tutele e del lavoro autonomo professionale.

Capacita' di applicare conoscenza e comprensione

Negli insegnamenti di base gli studenti acquisiscono competenze atte a comprendere la realtà istituzionale in cui si inserisce ogni attività economica ed imprenditoriale, la capacità a livello elementare di operare tramite il linguaggio tecnico che contraddistingue l’agire giuridico, la capacità di utilizzare gli strumenti ermeneutici che consentono di individuare il significato prescrittivo delle fonti del diritto ed il contenuto proprio degli accordi tra privati e sviluppano un primo senso critico per la comprensione giuridica del fenomeno di impresa. Negli insegnamenti più specialistici, gli studenti acquisiscono gli strumenti per inquadrare le problematiche fiscali, giuslavoristiche e riferite ai principali schemi contrattuali di riferimento d’impresa e societari. La costante interazione col docente e uso delle tecnologie open access sono alla base, in alcuni corsi, di un metodo didattico che supera la logica tradizionale della lezione frontale favorendo la trasformazione delle conoscenze in competenze L'utilizzo di lavori di gruppo e percorsi di approfondimento individuale e di gruppo, attraverso l’analisi dei contratti collettivi e la creazione di una tabella dei contratti scritta sulla base delle esperienze professionali degli stessi studenti consente alla classe di sperimentare l’applicazione concreta delle conoscenze e delle nozioni offerte, facilitando l’acquisizione di una metodologia applicativa e casistica e le capacità di base per redigere un contratto di lavoro comprendendone le principali clausole negoziali.

Course director:
Elisabetta GUALANDRI