You are here: Home » Degree programme.

Tecnologia

Corso di Laurea in INGEGNERIA INFORMATICA -SEDE DI MANTOVA

Dipartimento di Ingegneria "Enzo Ferrari"



  • Course in brief
  • Admission requirements
  • Prospects
  • Overview
  • Learning outcomes
  • Contacts

Study plan

Le tecnologie informatiche stanno pervadendo tutti gli ambiti, dai contesti sociali ('smart society', 'smart city') a quelli produttivi ('Industria 4.0' e presto 'Impresa 5.0'), fino ai prodotti e agli ambienti, che sono già dotati di capacità di elaborazione e comunicazione, e che presto saranno arricchiti da livelli crescenti di autonomia. Un simile scenario in rapida evoluzione richiede laureati con nuove competenze, in grado di presidiare sia i modelli e le tecnologie dell’ingegneria informatica tradizionale sia i sistemi di produzione avanzati e i nuovi prodotti che saranno immessi sul mercato.
Allo stato attuale, nonostante l’enorme richiesta di tali competenze interdisciplinari da parte del mondo del lavoro, nessun corso di laurea in Italia presidia tali tematiche: sia i Corsi di studio di Ingegneria informatica sia quelli di Ingegneria Meccanica rimangono confinati nelle loro verticalità. Quindi, il Corso rappresenta un unicum che proietterà i laureati verso l’ambito lavorativo della prossima decade e che, tramite questi, consentirà alle imprese, del territorio mantovano e non solo, di affrontare adeguatamente le sfide dell’innovazione poste da un mondo produttivo sempre più competitivo su scala globale.
Il laureato in Ingegneria Informatica presso la sede di Mantova potrà trovare immediata occupazione presso qualsiasi impresa lombarda ed emiliana tra cui, per limitarsi all’area locale, Iveco, ENI/Versalis, Kosme, PE, SACMI, Sogefi, Novellini, CEM, Raccorderie. Ma, dato l’enorme squilibrio tra domanda e offerta relative a profili con tali competenze, i laureati potranno facilmente trovare impiego in impresa di medie e grandi dimensioni in ambito nazionale o internazionale. Unioncamere conferma il trend positivo della richiesta di professionisti in Ingegneria Informatica (si veda http://excelsior.unioncamere.net/). Né va dimenticata, per questi ingegneri, la possibilità di intraprendere la libera professione o un’attività di tipo imprenditoriale, anche mediante startup innovative di stampo tecnologico. E’ bene ricordare, infatti, che dai dati del Registro Imprese della Camera di Commercio nazionale emerge che la Lombardia e l’Emilia Romagna possiedono il maggior numero di startup innovative. Infine, il laureato avrà adeguate competenze teoriche e pratiche per potersi iscrivere a qualsiasi Laurea Magistrale di Ingegneria Informatica, ovvero di specializzarsi mediante uno dei diversi Master di I livello cattivati presso l’Università di Modena e Reggio Emilia o altri atenei emiliani e lombardi.
Il Corso di laurea, inoltre, mira a realizzare un ambiente che garantisca le pari opportunità. Il gender divide è un problema oggettivo nei corsi di laurea di Ingegneria informatica (il numero di immatricolazioni femminili non supera il 15-20%) con un duplice danno: per le ragazze che perdono opportunità di lavoro interessanti e per le imprese che non riescono a coprire i loro fabbisogni. Per tale motivo, il Corso di studio, con la collaborazione delle istituzioni del territorio, è impegnato in molteplici iniziative di orientamento morate ad avvicinare le ragazze all'ingegneria informatica, come il progetto Ragazze Digitali (www.ragazzedigitali.it).

Le materie di studio innestano su materie di base tipiche dell’ingegneria, quali matematica e fisica, specificità dell’Ingegneria Informatica con un orientamento prevalente verso gli aspetti sistemistici, funzionali e software. A tal proposito, si avranno moduli relativi alla progettazione e sviluppo di software e di servizi informatici, architettura dei calcolatori, sistemi operativi, basi di dati, sistemi e piattaforme cloud, machine learning, Internet of Things, alla sicurezza by design dei sistemi e prodotti industriali. Tutte queste materie prevedono una percentuale consistente di esercitazioni e attività pratiche nei laboratori messi a disposizione dalla sede di Mantova. La preparazione è completata da materie di Ingegneria dell’Informazione, quali elettronica e automazione, integrate con quelle dell’Ingegneria Industriale quali design industriale, manifattura intelligente e gestione industriale per operare in contesti produttivi moderni sempre più automatizzati e flessibili.

Conoscenze richieste per l´accesso;

Come previsto dalla normativa vigente, per essere ammessi al Corso di Laurea bisogna essere in possesso di un diploma di scuola superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero e riconosciuto idoneo. Per l'accesso al Corso di Laurea si richiedono buona conoscenza della lingua italiana scritta e orale, capacità di ragionamento logico, conoscenza e capacità di usare i principali risultati della matematica di base.
Le conoscenze e le competenze richieste sono verificate attraverso una prova di ingresso comune ai CdS di Ingegneria aderenti al Centro Interuniversitario per l'Accesso alle Scuole di Ingegneria e Architettura (CISIA). Se la prova non viene sostenuta o l'esito non è positivo, vengono indicati specifici obblighi formativi aggiuntivi (OFA). Le precise modalità della prova e l'indicazione degli eventuali obblighi formativi aggiuntivi, nel caso in cui la valutazione non abbia esito positivo, sono rimandati al regolamento didattico del Corso di Laurea.

Per gli studenti non comunitari residenti all'estero, salvo i casi d'esonero espressamente indicati all'interno delle norme per l'accesso degli studenti stranieri ai corsi universitari emanate dal MIUR, è richiesto il superamento di una prova di conoscenza della lingua italiana prima di accedere all'immatricolazione.

Modalità di ammissione

L'ammissione al Corso di Laurea è libera. Tuttavia, è prevista una verifica delle competenze tramite il Test Online (TOLC), che prevede una prova di ingresso comune ai CdS di Ingegneria aderenti al Centro Interuniversitario per l'Accesso alle Scuole di Ingegneria e Architettura (CISIA).
Nel caso in cui la prova non venisse sostenuta o l'esito non fosse positivo, saranno indicati specifici obblighi formativi aggiuntivi (OFA) da soddisfare entro il primo anno di corso con le seguenti modalità: sostenendo apposite Prove di Compensazione degli OFA, il cui contenuto riguarda la matematica di base, organizzate durante tutto l'anno accademico.
Per gli studenti non comunitari residenti all'estero, salvo i casi d'esonero espressamente indicati all'interno delle norme per l'accesso degli studenti stranieri ai corsi universitari emanate dal MIUR, è richiesto anche il superamento di una prova di conoscenza della lingua italiana.

Ingegnere Informatico orientato allo sviluppo di applicazioni software, e all’elaborazione di informazioni digitali in ambito industriale

Function in a job context:

Opera come esperto di soluzioni e sistemi informatici. E’ capace di affrontare in team problemi complessi in ambito industriale che coinvolgano componenti, sistemi e servizi digitali.

Skills associated with function:

Il Corso di Studi prevede di formare un Ingegnere informatico che sia in grado di progettare e produrre applicazioni software e servizi in rete, possibilmente integrando sistemi, prodotti industriali
e dispositivi smart con piattaforme cloud. Inoltre, il laureato saprà gestire, elaborare e valorizzare le grandi quantità di informazioni digitali che provengono dall’ambito industriale e dai dispositivi IoT.
In particolare, applica le competenze della programmazione software, dei sistemi, dell’Internet of Things, dell’elettronica digitale, dell’automazione e dell’analisi dati a realtà proprie dell’Industria 4.0 dove sia l’impianto sia i prodotti saranno sempre più collegati in rete. Grazie alle competenze di design e manifattura intelligente e additiva, di logistica e di produzione industriale, è in grado di interfacciarsi con gli Ingegneri meccanici e di partecipare a team misti che comprendano diverse competenze per affrontare problemi innovativi.

Job oppotunities:

- Aziende informatiche di ogni dimensione, aziende industriali, manifatturiere e di servizi.

- Libera professione come consulente.

- Imprenditore di startup tecnologiche innovative.

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT)

  1. Tecnici programmatori (3.1.2.1.0)
  2. Tecnici esperti in applicazioni (3.1.2.2.0)
  3. Tecnici web (3.1.2.3.0)

Il Corso di studi intende assicurare ai propri laureati un'adeguata padronanza teorica e pratica di metodi e tecnologie proprie dell'Ingegneria Informatica che consenta loro sia di inserirsi immediatamente nel mondo del lavoro sia di proseguire verso una Laurea Magistrale o un Master di primo livello. Il laureato dovrà essere inoltre in grado di adattarsi alla rapida evoluzione tecnologica che caratterizza l'ingegneria informatica e la sua applicazione agli scenari di Industria 4.0, di lavorare in gruppo a progetti più complessi.
Per raggiungere tali obiettivi formativi, il percorso formativo del Corso di Laurea in Ingegneria Informatica di Mantova è caratterizzato dalle seguenti aree di apprendimento.
1) Scienze di base per una solida preparazione nelle discipline matematiche, fisiche e informatiche, che costituiscono lo strumento essenziale per interpretare, descrivere e risolvere i problemi dell'ingegneria in generale e in particolare dell'ingegneria industriale.
2) Ingegneria informatica per le conoscenze e competenze dei sistemi e dei servizi informatici fondamentali oltre che per le capacità del loro utilizzo ad applicazioni industriali, IoT e smart.
3) Altre discipline legate all'informatica industriale per una preparazione ad ampio spettro nell'ingegneria dell'informazione applicata all'Industria 4.0, finalizzata a fornire le conoscenze e le competenze nelle discipline caratterizzanti, quali l'ingegneria elettronica, l'ingegneria dell'automazione, gli impianti industriali e i sistemi di fabbricazione.
4) Discipline ingegneristiche affini e integrative per un'adeguata preparazione in alcune materie affini ed integrative, utili a fornire ulteriori conoscenze di tipo ingegneristico industriale come le macchine e i sistemi energetici industriali, nonché nozioni di diritto per saper affrontare tematiche relative alle licenze informatiche, la proprietà intellettuale, la privacy dei dati, le liability di un sistema, e nozioni di economia (principi di organizzazione aziendale, elementi di budgeting e gestione progetti, business plan, fund raising, venture capital, startup innovative).

Sulla base delle aree di apprendimento sopra elencate Il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica di Mantova prevede un percorso formativo orientato prevalentemente all'immissione nel mondo del lavoro, senza penalizzare minimamente la possibilità di proseguire gli studi verso un Corso di Laurea Magistrale o un Master universitario di I livello. A tale scopo, il Corso di Laurea offre ai propri studenti la possibilità di:

- svolgere attività formative volte ad acquisire competenze pratiche con un modello formativo di learn-by-doing svolgendo, presso i laboratori universitari siti in Mantova, molteplici esercitazioni e progetti, singoli o in gruppo, che costituiscono una peculiarità del corso;

- svolgere attività formative volte ad agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del settore lavorativo mediante tirocini formativi presso aziende locali o nazionali;

- acquisire ulteriori competenze in campi specifici dell'ingegneria;

- acquisire competenze in discipline utili per comprendere i contesti giuridici, sociali ed etici della professione dell'ingegnere.

Autonomia di giudizio

I laureati in Ingegneria Informatica devono essere pronti a risolvere problemi in contesti applicativi molto diversificati. A tale scopo le seguenti capacità individuali sono fortemente stimolate da parte di tutti gli insegnamenti professionalizzanti: (i) individuare le caratteristiche dei problemi sottoposti alla loro valutazione identificandone sia gli aspetti tecnici sia le implicazioni economiche; (ii) reperire in modo autonomo le fonti disponibili (articoli pubblicati nella letteratura tecnico/scientifica) per raccogliere dati pertinenti ai problemi in discussione, utilizzando anche strumenti appropriati per valutarne l’affidabilità delle fonti; (iii) comprendere ed elaborare le informazioni raccolte e di procedere alla formulazione di un giudizio autonomo e consistente sui problema in esame.
Al raggiungimento dei risultati sopra elencati contribuiscono in particolare le seguenti scelte effettuate dal Corso di studio.

- Alcuni insegnamenti di ingegneria informatica e ingegneria industriale sono specificatamente orientati al problem solving dove la capacità di trovare soluzioni in modo autonomo e di giustificare le scelte è fortemente incentivata.

- L'approfondimento delle implicazioni di più ampio respiro dei significati sociali, scientifici o etici viene incentivato dalle interazioni con il modo dell'impresa e delle professioni nell’ambito del tirocinio obbligatorio.

- Nel Regolamento didattico, si promuove l’integrazione delle attività formative tradizionali con Webinar, articoli della letteratura accessibile alle loro competenze, seminari e incontri con aziende.

- Si favoriscono le attività laboratoriali, i progetti singoli o in gruppo, oltre al tirocinio e tesi ove lo studente si può confrontare con aspetti concreti e valutare in modo autonomo le diverse opzioni che le problematiche offrono.

Abilità comunicative

I laureati in Ingegneria Informatica si dovranno confrontare con realtà molto diverse del mondo del lavoro. Quindi, si ritiene indispensabile che siano dotati delle seguenti abilità: (i) comunicare in modo efficiente ed efficace anche in lingua inglese (almeno a livello B1, preferibilmente B2), in forma scritta e orale, nei confronti di interlocutori specialisti e non specialisti; (ii) redigere relazioni tecniche sulle attività svolte e di presentarne sinteticamente i risultati salienti in discussioni collegiali.
Al raggiungimento dei risultati sopra elencati contribuiscono, in particolare:

- organizzazione di seminari e incontri con esterni all’interno dei moduli didattici;

- sessioni di esercitazioni e lavoro di gruppo;

- attività valutative intermedie che prevedano la preparazione di relazioni, predisposizione di slide a supporto dell’esposizione orale;

- redazione della prova finale e discussione della medesima di fronte al pubblico.

Per quanto riguarda le abilità comunicative in inglese, oltre all'idoneità di livello B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento, lo studente sarà incentivato a sostenere alcuni esami all'estero grazie alle possibilità offerte dal Programma Erasmus e dalle collaborazioni già attive nell’ambito dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

Capacità di apprendimento

I laureati in ing. Informatica devono essere in grado di mantenersi aggiornati su metodi, le tecniche e l'evoluzione delle tecnologie nel settore dell’ingegneria informatica e industriale, di identificare nuove necessità di informazione e formazione, e poter intraprendere studi più avanzati nel settore dell'Ingegneria informatica con un elevato grado di autonomia.
Le capacità di apprendere ed aggiornare continuamente le proprie conoscenze sono promosse nell'ambito dei singoli insegnamenti attraverso:

- la richiesta di approfondire in modo autonomo conoscenze in ambiti di interesse promosse dal docente o suggerite dallo studente;

- lo svolgimento di un tirocinio obbligatorio dove si valuteranno, tra le altre cose, la capacità di apprendimento in contesti estranei all’aula universitaria nonché la capacità di rispettare scadenze;

- la preparazione dell'elaborato per la prova finale in cui lo studente dovrà dimostrare elevate capacità di apprendimento e problem solving autonome.

Risultati di apprendimento attesi: conscenza e comprensione, capacita' di applicare conoscenza e comprensione

Scienze di base

Conoscenza e comprensione

- Conoscere e comprendere i principali concetti dell'analisi matematica relativi alle funzioni e al calcolo differenziale ed integrale, oltre che alle equazioni differenziali (MAT/05)
- Conoscere e comprendere i principali concetti dell'algebra lineare e della geometria euclidea di dimensione due e tre (MAT/03)
- Conoscere e comprendere i principali concetti ed algoritmi del calcolo numerico e del calcolo delle probabilità (MAT/08)
- Conoscere e comprendere i principali concetti della fisica (FIS/01)

Capacita' di applicare conoscenza e comprensione

- Sapere modellare e risolvere problemi matematici utilizzando le tecniche dell'analisi matematica in particolare funzioni di una variabile, punti di massimo e di minimo di funzioni di più variabili reali e integrali. (MAT/05)
- Sapere modellare e risolvere problemi algebrici e geometrici utilizzando le tecniche dell'algebra lineare e della geometria.(MAT/03)
- Saper sviluppare ed utilizzare i principali algoritmi del calcolo numerico. Saper calcolare i loro margini di errore e la loro complessità computazionale. Saper impostare e risolvere problemi base di statistica e di calcolo delle probabilità (MAT/08)
- Saper modellare e risolvere problemi di fisica. In particolare, problemi di dinamica del corpo rigido, problemi di termodinamica, semplici problemi di elettromagnetismo (FIS/01)

Informatica

Conoscenza e comprensione

- Conoscere e comprendere i fondamenti dell'informatica ed in particolare della programmazione imperativa e sequenziale, con riferimento ai linguaggi di scripting ed alla programmazione ad oggetti (ING-INF/05)
- Conoscere e comprendere i fondamenti dei sistemi operativi, con particolare riferimento a UNIX/Linux e alla relativa programmazione di sistema (ING-INF/05)
- Conoscere e comprendere i fondamenti dei calcolatori elettronici, anche in riferimento a microcontrollori (INF/01)
- Conoscere e comprendere i fondamenti delle basi di dati in particolare relazionali (ING-INF/05)
- Conoscere e comprendere le principali tecnologie Web e di cloud computing. In particolare, le tecnologie client e server side e le tecnologie per la gestione di macchine virtuali e servizi in ambienti cloud (ING-INF/05)
- Conoscere e comprendere le principali tecniche di machine learning, con particolare riferimento ai problemi di apprendimento supervisionato, semi-supervisionato (reinforcement learning) e non-supervisionato (ING-INF/05)
- Conoscere e comprendere le basi tecnologiche dell’Internet of Things (IoT) e dei principali strumenti per raccogliere ed analizzare i dati generati da tali sistemi (ING-INF/05)
- Conoscere e comprendere i principali concetti dell’informatica industriale con particolare riferimento alla model-based engineering (ING-INF/05)

Capacita' di applicare conoscenza e comprensione

- Sapere definire algoritmi sequenziali e avere la capacità di sviluppare e testare programmi utilizzando diversi linguaggi di programmazione (ING-INF/05)
- Sapere utilizzare i principali comandi shell di UNIX/Linux e avere la capacità di sviluppare programmi di script in Shell e programmi di sistema (ING-INF/05)
- Sapere analizzare le principali architetture dei calcolatori elettronici valutandone le prestazioni (INF/01)
- Sapere progettare, creare, modificare e interrogare un database relazionale (ING-INF/05)
- Sapere sviluppare applicazioni Web tramite tecniche REST e saper configurare ed accedere a macchine virtuali e servizi cloud. Sapere usare i principali servizi applicativi delle reti di calcolatori e avere la capacità di installare e configurare sistemi embedded industriali in ambiente UNIX/Linux (ING-INF/05)
- Sapere applicare i principali algoritmi di machine learning e pattern recognition e saper utilizzare le principali librerie che li implementano (ING-INF/05)
- Sapere sviluppare programmi in ambito embedded/IoT e soluzioni per il monitoraggio ambientale e industriale attraverso Internet of Things (ING-INF/05)
- Saper modellare e verificare un sistema informatico industriale tramite le tecniche di model checking (ING-INF/05)

Altre discipline dell'ICT

Conoscenza e comprensione

- Conoscere e comprendere le basi dei circuiti elettrici e dell'elettronica digitale e delle comunicazioni wireless tra dispositivi elettronici (ING-INF/01)
- Conoscere e comprendere i concetti di base dei controlli automatici (ING-INF/04)

Capacita' di applicare conoscenza e comprensione

- Sapere analizzare i circuiti elettrici lineari e sapere identificare il comportamento dei componenti e dei circuiti elettronici all'interno dei sistemi embedded, e saper identificare i protocolli di comunicazione wireless tra dispositivi elettronici (ING-INF/01)
- Sapere descrivere e analizzare i sistemi dinamici retroazionati e sapere progettare regolatori, atti a migliorare le prestazioni dinamiche dei sistemi retroazionati (ING-INF/04)

Ingegneria Industriale e Discipline affini ed integrative

Conoscenza e comprensione

- Conoscere e comprendere i principali concetti alla base delle macchine e dei sistemi energetici (ING-IND/08)
- Conoscere e comprendere i principali concetti alla base del design industriale (ING-IND/15) e dei sistemi di fabbricazione, con particolare riferimento alla fabbricazione additiva (ING-IND/16)
- Conoscere e comprendere i principali concetti della produzione e della logistica industriale (ING-IND/17)
- Conoscenze e comprensione dell’economia e gestione delle imprese (SECS-P/08)

Capacita' di applicare conoscenza e comprensione

- Saper descrivere gli elementi principali delle macchine e dei sistemi energetici (ING-IND/08)
- Saper applicare le principali tecniche di design industriale (ING-IND/15). Saper descrivere ed applicare i principali sistemi di fabbricazione con particolare riguardo all’additive manufacturing. (ING-IND/16)
- Sapere descrivere ed analizzare impianti industriali e logistici (ING-IND/17)
- Sapere usare gli strumenti necessari per l'analisi economico-finanziaria e per l'interpretazione dei risultati gestionali e sapere valutare gli aspetti economici di un progetto (SECS-P/08).

Course director:
Claudia CANALI