You are here: Home » Degree programme.

Tecnologia

Corso di Laurea in INGEGNERIA PER L'INDUSTRIA INTELLIGENTE - CORSO PROFESSIONALIZZANTE

Dipartimento di Scienze e Metodi dell'Ingegneria



  • Course in brief
  • Admission requirements
  • Prospects
  • Overview
  • Learning outcomes
  • Contacts

Study plan

La quarta rivoluzione industriale, detta Industria 4.0, rappresenta il processo che porta ad ottenere processi di produzione industriale completamente automatizzati e interconnessi. Per la sua completa attuazione è necessaria la presenza di tecnici altamente specializzati, che abbiano competenze di alto profilo nelle discipline della meccanica, dell'elettronica, dei controlli, dell'informatica, e della loro integrazione.

Questa interconnessione si evidenzia sia nei prodotti ma anche nei processi, e quindi richiede la formazione di nuove figure professionali che possano fornire supporto negli ambiti aziendali, ma anche per gli studi degli ordini professionali che forniscono servizi e consulenza a tutti gli attori del sistema produttivo, dalle aziende private fino alle pubbliche amministrazioni che debbono interagire con il mondo produttivo della quarta rivoluzione industriale.

Il progetto didattico ha come obiettivo la formazione di professionisti tecnici laureati in Ingegneria con uno spiccato indirizzo professionale, che attualmente manca nel quadro della formazione universitaria italiana e che è tuttavia sempre più richiesto per gli ordini professionali e le professioni.

Il corso di Laurea Professionalizzante in Ingegneria per l'Industria Intelligente fornisce le competenze necessarie per la formazione di tecnici laureati ad alto profilo professionale, che possano essere rapidamente inseriti negli uffici tecnici di aziende. In particolare, nel primo anno vengono fornite le competenze di base relative alle materie caratterizzanti dell'ingegneria, con sviluppo teorico delle tecniche e delle metodologie, formando la necessaria competenza multidisciplinare per il tecnico laureato progettista. Nel secondo anno e nel terzo anno, le tecniche e metodologie ingegneristiche vengono approfondite e declinate in chiave applicativa. Il secondo semestre del secondo e del terzo anno è prevalentemente dedicato al tirocinio formativo professionalizzante, da svolgere in aziende o studi professionali.

La presenza sul territorio di numerose aziende i cui processi produttivi sfruttano massivamente tecnologie innovative, tipiche dell'Industria 4.0 (per esempio aziende per la costruzione di macchine e di impianti per la produzione industriale, di dispositivi oleodinamici a controllo elettronico, di macchine semoventi per l'agricoltura e il giardinaggio con controllo meccatronico), assicurano un notevole sbocco occupazionale per i laureati del corso di Laurea Professionalizzante in Ingegneria per l'Industria Intelligente.

Conoscenze richieste per l´accesso;

Per l'accesso al Corso di Studio si richiedono il conseguimento del diploma di scuola secondaria superiore e una buona conoscenza della lingua italiana parlata e scritta, capacità di ragionamento logico, conoscenza e capacità di utilizzare i principali risultati della matematica elementare e dei fondamenti delle scienze sperimentali.

Tali conoscenze e capacità saranno verificate attraverso un test di ingresso, che costituisce strumento per formare la graduatoria di accesso al corso di Laurea Professionalizzante ai sensi dell'art. 2 della L. 2 agosto 1999, n. 264, entro il limite massimo previsto dalla normativa vigente.

Nel caso in cui la verifica delle conoscenze richieste per l'accesso non sia positiva, nel rispetto del suddetto limite massimo, saranno previsti obblighi formativi aggiuntivi, in base a criteri contemplati dal regolamento didattico.

Modalità di ammissione

Per l'ammissione al Corso di Laurea Professionalizzante in Ingegneria per l'Industria Intelligente è richiesto il possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo conseguito all'estero, riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente, mentre è previsto un accesso a numero programmato ai sensi dell'art. 2 della L. 2 agosto 1999, n. 264, entro il limite massimo di 50 studenti. Le modalità di accesso saranno regolarte tramite procedure stabilite dal Test On Line del CISIA (TOLC).

Per quel che concerne il trasferimento da altri corsi di studio o da altri atenei, esso è consentito previa verifica delle conoscenze e competenze effettivamente possedute presentando l'apposita domanda entro il 31 dicembre.

Allo studente possono essere riconosciuti un certo numero di CFU relativamente agli esami già sostenuti. Un'apposita commissione ha il compito di effettuare il riconoscimento secondo quanto previsto dal Regolamento Didattico del Corso di Studi.

Liberi professionisti iscritti all'Ordine dei Periti Industriali laureati.

Function in a job context:

Laureati con competenze, capacità, conoscenze e abilità necessarie per l'esercizio dell'attività libero professionale di Perito Industriale Laureato.

Laureati capaci di applicare le loro conoscenze e capacità di comprensione in maniera da dimostrare un approccio professionale al loro lavoro, e possiedano competenze adeguate sia per ideare e sostenere argomentazioni che per risolvere problemi nel proprio campo di studi

Skills associated with function:

Applica competenze di ausilio alla progettazione e produzione per fornire consulenza nell'ambito degli ordini professionali.

Job oppotunities:

Libere professioni tecniche, codice ATECO 74.90.91 (Attività tecniche svolte da periti industriali)

Tecnico laureato nell'ufficio tecnico per la produzione di macchine e sistemi meccatronici innovativi

Function in a job context:

Opera nelle imprese che si occupano di produzione di macchine e sistemi per diversi comparti produttivi. In tali imprese, svolge funzioni di progettazione all'interno dell'ufficio tecnico, al fine di migliorare prodotti esistenti.

Tali funzioni di progettazione consistono nel dimensionamento dei prodotti e delle loro parti, anche in affiancamento di progettisti esperti nello sviluppo di nuovi prodotti. (1)

Fornisce supporto alla progettazione di sistemi complessi, di processi produttivi e di impianti meccanici, anche basati su materiali con proprietà meccaniche innovative. (2)

Le funzioni includono inoltre l'utilizzo di strumenti elettronici ed informatici per il controllo e la gestione di impianti meccanici, processi produttivi, e sistemi complessi. (3)

Skills associated with function:

Applica conoscenze di: disegno meccanico (1), progettazione e sviluppo di prodotto (2), progettazione e sviluppo di sistemi meccanici e meccatronici (3)

Job oppotunities:

Aziende manifatturiere del settore meccanico, meccatronico ed oleoidraulico

Tecnico laureato per la gestione di sistemi e servizi per l'industria intelligente

Function in a job context:

Opera con funzioni di consulente nella definizione e nella gestione di sistemi complessi, tipici dell'Industria 4.0 e dei sistemi produttivi innovativi.

Tali funzioni consistono nel supporto alla progettazione meccanica, elettronica e meccatronica di sistemi complessi, quali sistemi di produzione innovativi e i loro servizi. (1)

Si occupa della gestione dei sistemi di automazione, necessari nei sistemi complessi tipici dell'Industria 4.0. (2)

È in grado di risolvere problemi tecnologici, quali la realizzazione e l'installazione di sistemi produttivi automatizzati in contesti non abituali. (3)

Skills associated with function:

Applica conoscenze di progettazione meccanica e meccatronica (1), informatica industriale (2), sistemi di automazione (2), elementi di problem solving (3).

Job oppotunities:

Aziende manifatturiere e di servizio, società di consulenza, libera professione

Tecnico laureato nell'ufficio tecnico per lo sviluppo di sistemi di automazione per l'industria

Function in a job context:

Opera nelle imprese che producono sistemi e servizi di automazione per l'industria, quali macchine per l'automazione industriale, sistemi per la logistica automatica, e sistemi per l'automazione del controllo di produzione.

In tali imprese, svolge funzioni di affiancamento alla progettazione nell'ufficio tecnico, per lo sviluppo di nuovi sistemi di automazione e il miglioramento di sistemi esistenti.

Per svolgere tali funzioni, si occupa della definizione degli algoritmi di controllo e nella programmazione di controllori industriali. (1)

Si occupa inoltre della scelta, installazione e programmazione di sistemi robotici. (2)

Svolge inoltre funzioni di selezione dei componenti elettronici dei sistemi di controllo, della sensoristica, e del loro interfacciamento con i sistemi di produzione. (3)

Skills associated with function:

Applica conoscenze di programmazione di controllori industriali (1), robotica (2), informatica industriale (1), elettronica (1-3)

Job oppotunities:

Aziende manifatturiere del settore meccanico e meccatronico, aziende di logistica, aziende per l'automazione industriale

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT)

  1. Tecnici meccanici (3.1.3.1.0)
  2. Elettrotecnici (3.1.3.3.0)
  3. Tecnici elettronici (3.1.3.4.0)
  4. Tecnici del risparmio energetico e delle energie rinnovabili (3.1.3.6.0)

Gli obiettivi formativi sono diretti verso la creazione di professionisti tecnici laureati ad alto profilo professionale in ingegneria industriale, che possano essere rapidamente negli uffici tecnici delle aziende produttrici, nelle attività libero professionale, negli studi professionali, negli uffici tecnici professionali di aziende, entrando direttamente in azienda nei ruoli di componenti dell'ufficio tecnico di sviluppo prodotto e supporto al cliente, della funzione ingegneria di produzione, della funzione logistica, nell'ambito delle moderne tecnologie dell'Industria 4.0. Tali obiettivi vengono perseguiti mediante metodologie innovative, mirate a fornire le competenze digitali necessarie alla fabbrica intelligente.

Il corso di Laurea Professionalizzante in Ingegneria per l'Industria Intelligente è stato quindi interamente progettato per fornire agli studenti metodi e tecniche che permettano loro di affrontare le sfide relative alle nuove tecnologie, che caratterizzano le fabbriche intelligenti che definiscono il paradigma Industria 4.0. Il percorso formativo offerto integra infatti conoscenze teoriche di base delle materie caratterizzanti l'ingegneria, con sviluppo pratico di tali metodologie in laboratorio, e la loro declinazione nelle realtà aziendali mediante un tirocinio formativo. Le conoscenze fornite agli studenti sono relative alle discipline della Elettronica, della Meccanica, della Informatica e della Automatica, a cui sono affiancate competenze trasversali relative alle tecnologie moderne, alla risoluzione di problemi complessi, e le competenze fondamentali delle materie di base, quali Matematica e Fisica.

Per raggiungere tali obiettivi formativi, il corso di Laurea Professionalizzante in Ingegneria per l'Industria Intelligente fornisce ai propri laureati:

1) una preparazione ad ampio spettro sulle materie relative alla ingegneria industriale e della informazione, con particolare attenzione alle metodologie e tecnologie che richiedono l'integrazione di tali due competenze. In maggior dettaglio, vengono fornite le conoscenze e capacità fondamentali delle discipline caratterizzanti, quali l'Elettronica, l'Informatica Industriale, l'Automatica, la Meccanica, il Disegno e la Progettazione Meccanica.

2) una adeguata preparazione nelle discipline matematiche e nelle altre scienze di base, che costituiscono lo strumento essenziale per interpretare, descrivere e risolvere i problemi dell'ingegneria.

3) una adeguata preparazione in alcune discipline affini o integrative, utili a fornire ulteriori conoscenze di tipo ingegneristico, quali la Logistica e la Sicurezza dei sistemi di produzione.

4) la formazione indirizzata alla conduzione di esperimenti e l'analisi dei dati, e alla capacità di comunicare gli esiti del proprio lavoro. Tali capacità di apprendimento sono necessarie per intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia e per l'aggiornamento continuo delle proprie conoscenze.

5) la possibilità di svolgere attività formative volte ad agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del settore lavorativo cui il titolo di studio può dare accesso, particolarmente mediante tirocini formativi e di orientamento presso aziende e studi professionali.


STRUTTURA DEL PERCORSO DI STUDIO
Il corso di Laurea Professionalizzante si articola in tre fasi principali.

Nel primo anno vengono fornite le competenze relative alle materie di base e caratterizzanti l'ingegneria, con sviluppo teorico delle tecniche e delle metodologie, principalmente mediante lezioni in aula. Le conoscenze impartite comprendono i fondamenti delle materie di base, tra cui la Matematica, la Fisica e i principi dell'Elettronica, e le materie caratterizzanti, tra cui, l'Informatica Industriale, il Disegno e la Progettazione Meccanica, e la Sicurezza negli impianti industriali.

Nel secondo anno, le competenze teoriche di tipo prettamente ingegneristico vengono approfondite e finalizzate alla loro applicazione concreta, anche attraverso l'uso di strumenti e applicativi professionali, fornendo allo studente la capacità di risolvere problemi reali in un contesto industriale. Le conoscenze impartite comprendono nozioni di Automatica, Programmazione di controllori industriali, Robotica, Progettazione e sviluppo di prodotto, Logistica, e Problem solving.

Il terzo anno prevede lo svolgimento di un tirocinio formativo, presso aziende o studi professionali. Il tirocinio ha lo scopo di formare lo studente all'approccio pragmatico ingegneristico di soluzione di un problema applicativo, consentendo allo studente di entrare in contatto in modo concreto ed immersivo nel contesto dell'industria intelligente.

Non sono previsti orientamenti nel corso di Laurea Professionalizzante in Ingegneria per l'Industria Intelligente. Lo studente può personalizzare la propria formazione, selezionando esami a scelta relativi ad un ambito specifico, che concorrono a formare il profilo professionale desiderato. In particolare:
- lo studente interessato ad ottenere una formazione come progettista di macchine e sistemi meccatronici privilegia corsi dell'ambito della progettazione meccatronica e al disegno meccanico
- lo studente interessato ad ottenere una formazione come progettista di sistemi di automazione può scegliere corsi relativi alla programmazione di controllori industriali e alla robotica
- lo studente interessato ad ottenere una formazione relativa alla gestione di sistemi e servizi per l'industria privilegia corsi relativi alla gestione di impianti

Autonomia di giudizio

Il Corso di Laurea Professionalizzante in Ingegneria per l'Industria Intelligente rilascia il titolo finale a studenti che:

a) abbiano la capacità di analizzare un fenomeno in un dominio eterogeneo (es. meccanico ed elettronico), raccogliere e interpretare dati acquisiti tramite sensori, essendo in grado di derivarne una sintesi di progetto in maniera autonoma;

b) siano capaci di comprendere l'impatto delle soluzioni ingegneristiche nel contesto sociale e fisico-ambientale.

Al raggiungimento del risultato a) concorrono le attività formative dell'area di apprendimento delle materie di base, e delle materie caratterizzanti. Al raggiungimento del risultato b) concorrono le attività formative previste mediante lezioni in laboratorio, e le attività di tirocinio presso aziende e studi professionali.

Abilità comunicative

Il Corso di Laurea Professionalizzante in Ingegneria per l'Industria Intelligente rilascia il titolo finale a studenti che:

a) sappiano comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni tecniche a interlocutori specialisti e non specialisti;

b) sappiano formare gruppi di lavoro organizzati orientati allo sviluppo di progetti o attività sperimentali con tempistiche prefissate.

c) siano capaci di comprendere e comunicare in modo sufficiente dettagli tecnici, problematiche e soluzioni in lingua Inglese.

Al raggiungimento del risultato a) concorrono le materie che prevedono verifiche orali delle conoscenze, oltre che quei corsi che prevedono la presentazioni di elaborati individuali (tesine) da parte dello studente. Al raggiungimento del risultato b) concorrono le materie che prevedono attività da svolgere in gruppo, e attività sperimentali di laboratorio. Al raggiungimento del risultato c) concorrono le materie che prevedono verifiche orali delle conoscenze, e l'insegnamento dell'inglese tecnico.

Capacità di apprendimento

Il Corso di Laurea Professionalizzante in Ingegneria per l'Industria Intelligente rilascia il titolo finale a studenti che:

a) abbiano sviluppato le capacità di apprendimento necessarie per aggiornare in modo autonomo le
proprie conoscenze.

Il conseguimento dei risultati a) è assicurato dal percorso formativo nella sua interezza, essendo esso volto prioritariamente ad assicurare al laureato un'adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali, utili ad adattarsi, tramite l'aggiornamento continuo, alla rapida evoluzione tecnologica che caratterizza l'ingegneria dell'informazione ed industriale, e i settori produttivi in cui esse trovano applicazione.

Risultati di apprendimento attesi: conscenza e comprensione, capacita' di applicare conoscenza e comprensione

Scienze di Base

Conoscenza e comprensione

Conoscere e comprendere i principali concetti di calcolo differenziale e integrale (attività formative dei settori scientifico-disciplinari MAT/03, MAT/05).
Conoscere e comprendere i principali concetti di cinematica e dinamica del punto materiale e del corpo rigido (attività formative dei settori scientifico-disciplinari FIS/01, FIS/03).
Conoscere e comprendere i principali concetti di problem solving, decision making, gestione del rischio, gestione dei sistemi complessi (attività formative del settore scientifico-disciplinare MAT/09).
Conoscere e comprendere i principali concetti di elementi di fisica dei semiconduttori, e i principi dell'elettronica applicati ai dispositivi embedded intelligenti (attività formative del settore scientifico-disciplinare ING-INF/01).

Capacita' di applicare conoscenza e comprensione

Sapere applicare le basi dell'analisi matematica ai problemi ingegneristici (attività formative dei settori scientifico-disciplinari MAT/03, MAT/05).
Sapere modellare e risolvere problemi in termini di modelli cinematici e dinamici dei corpi rigidi (attività formative dei settori scientifico-disciplinari FIS/01, FIS/03).
Sapere gestire la complessità dei sistemi tecnologici tipici dell'Industria 4.0 (attività formative del settore scientifico-disciplinare MAT/09).
Sapere applicare i principali concetti della fisica dei semiconduttori, e i principi dell'elettronica ai problemi ingegneristici (attività formative del settore scientifico-disciplinare ING-INF/01).


Le metodologie di insegnamento consistono in lezioni frontali, esercitazioni in aula e in laboratorio, studio individuale e studio assistito, oltre allo svolgimento di progetti individuali e di gruppo su casi di studio reali.
Le modalità di verifica dell'apprendimento prevedono valutazione scritta e/o orale della preparazione sulle nozioni teoriche fornite durante gli insegnamenti o la realizzazione di progetti su tema assegnato.

Ingegneria Industriale

Conoscenza e comprensione

Conoscere e comprendere il dimensionamento e la progettazione di sistemi meccanici (attività formative dei settori scientifico-disciplinari ING-IND/13, ING-IND/14).
Conoscere e comprendere la modellazione solida (attività formative del settore scientifico-disciplinare ING-IND/15).
Conoscere e comprendere i principi del disegno tecnico al calcolatore (attività formative del settore scientifico-disciplinare ING-IND/15).
Conoscere e comprendere i principi di sicurezza per un sistema industriale (attività formative del settore scientifico-disciplinare ING-IND/17).
Conoscere e comprendere i regolamenti di sicurezza antincendio e le corrispondenti attrezzature tecnologiche (attività formative dei settori scientifico-disciplinari ING-IND/10, ING-IND/25).
Conoscere e comprendere i principi della termofluidodinamica, della trasmissione del calore, e dei sistemi idraulici (attività formative del settore scientifico-disciplinare ING-IND/08).
Conoscere e comprendere i metodi numerici e sperimentali utilizzati industrialmente per ottimizzare le prestazioni del prodotto (attività formative del settore scientifico-disciplinare ING-IND/14).
Conoscere e comprendere i principi relativi ai sistemi logistici (attività formative dei settori scientifico-disciplinari ING-IND/17, ING-IND/35).

Capacita' di applicare conoscenza e comprensione

Saper progettare e dimensionare un sistema meccanico (attività formative dei settori scientifico-disciplinari ING-IND/13, ING-IND/14).
Sapere sviluppare un disegno meccanico utilizzando un moderno CAD 3D (attività formative del settore scientifico-disciplinare ING-IND/15).
Sapere comprendere ed effettuare l'analisi del rischio di un sistema industriale per la certificazione secondo quanto stabilito dalle normative di legge (attività formative del settore scientifico-disciplinare ING-IND/17).
Sapere redigere un documento tecnico di analisi di sicurezza per l'antincendio e la sicurezza del luogo di lavoro (attività formative dei settori scientifico-disciplinari ING-IND/10, ING-IND/25).
Sapere comprendere e simulare al calcolatore un sistema idraulico (attività formative del settore scientifico-disciplinare ING-IND/08).
Sapere implementare le procedure per lo sviluppo di prodotto (progetto e analisi degli esperimento (DOE) e progettazione robusta) (attività formative del settore scientifico-disciplinare ING-IND/14).
Sapere comprendere le problematiche del reparto logistico della moderna industria manifatturiera (attività formative dei settori scientifico-disciplinari ING-IND/17, ING-IND/35).


Le metodologie di insegnamento consistono in lezioni frontali, esercitazioni in aula e in laboratorio, studio individuale e studio assistito, oltre allo svolgimento di progetti individuali e di gruppo su casi di studio reali.
Le modalità di verifica dell'apprendimento prevedono valutazione scritta e/o orale della preparazione sulle nozioni teoriche fornite durante gli insegnamenti o la realizzazione di progetti su tema assegnato.

Ingegneria dell'informazione

Conoscenza e comprensione

Conoscere e comprendere il funzionamento e la programmazione dei controllori industriali (attività formative dei settori scientifico-disciplinari ING-INF/04, ING-IND/32).
Conoscere e comprendere i linguaggi di programmazione comunemente utilizzati in ambito industriale (attività formative del settore scientifico-disciplinare ING-INF/05).
Conoscere e comprendere i linguaggi di programmazione dei robot industriali (attività formative del settore scientifico-disciplinare ING-INF/04).
Conoscere e comprendere le architetture e i linguaggi di programmazione per i sistemi di controllo logico programmabile (attività formative del settore scientifico-disciplinare ING-INF/04).
Conoscere e comprendere i principi di lavoro per i robot collaborativi (attività formative del settore scientifico-disciplinare ING-INF/04).
Conoscere e comprendere i protocolli di comunicazione delle reti industriali cablate e wireless (attività formative del settore scientifico-disciplinare ING-INF/05).
Conoscere e comprendere i principi della tecnologia IoT (attività formative del settore scientifico-disciplinare ING-INF/05).

Capacita' di applicare conoscenza e comprensione

Sapere sviluppare un programma informatico in linguaggi comunemente utilizzati in ambito industriale (attività formative del settore scientifico-disciplinare ING-INF/05).
Sapere programmare un controllore industriale (attività formative dei settori scientifico-disciplinari ING-INF/04, ING-IND/32).
Sapere utilizzare le moderne architetture dei SoftPLC per il controllo dei sistemi industriali (attività formative del settore scientifico-disciplinare ING-INF/04).
Sapere programmare il ciclo di lavoro di un robot industriale (attività formative del settore scientifico-disciplinare ING-INF/04).
Sapere implementare una rete di comunicazione industriale (attività formative del settore scientifico-disciplinare ING-INF/05).


Le metodologie di insegnamento consistono in lezioni frontali, esercitazioni in aula e in laboratorio, studio individuale e studio assistito, oltre allo svolgimento di progetti individuali e di gruppo su casi di studio reali.
Le modalità di verifica dell'apprendimento prevedono valutazione scritta e/o orale della preparazione sulle nozioni teoriche fornite durante gli insegnamenti o la realizzazione di progetti su tema assegnato.

Course director:
Cristian SECCHI